Passa ai contenuti principali

"E tu amore come la vedi? Ah già tu non vedi".


Vi racconto cos'è successo al vecchio sito e aggiungo anche qualche info nuova di zecca sul prossimo futuro. Ci state? Ok.
Avete presente quando arrivate a fidarvi a tal punto di una situazione che non avete il minimo dubbio sulla sua evoluzione (nonostante inzialmente vi foste fatti degli scrupoli) e poi quella situazione esplode esattamente nel modo in cui i vostri scrupoli vi suggerivano qualche anno prima? Ecco, questo è successo al mio sito. E ora sono senza. Ma fotte sega (come si dice nei migliori tennis club). 
Questo è davvero un bel periodo, pieno di belle notizie (se escludiamo le ultime su Tommi di qualche settimana indietro) e il fatto di non avere più a che fare con quel sito e con il nervoso che mi saliva al solo sentirlo nominare, direi che è una delle notizie da aggiungere al campionario di quelle belle.

Ripartiamo da blogspot, dove tutto è cominciato. E vediamo se regge. Altrimenti fotte sega (come si dice sui migliori Yacht). Vedremo più avanti.

Che periodo ragazzi!! L'incontro con Max Pezzali e il suo invito a salire con lui sul palco di San Siro per il SanSiroCantaMax è qualcosa che MAI mi sarei aspettto in 10 vite. Pazzesco. Parole non ne ho. Una delle prossime settimane, appena la mamma si riprende del tutto, Max e sua moglie verranno a casa nostra per un pranzo e io non sto nella pelle. Mi sento come Paolini quando trova 3 giornalisti che trasmettono dallo stesso posto e alla stessa ora e riesce a entrare nelle inquadrature di tutti e tre senza troppi sforzi.

Paolini nella scena descritta sopra

Queste giornate in casa, con la mamma mezza allettata e io impossibilitato a portare avanti le rubriche del  "Diario" come si deve mi stanno mettendo alla prova non poco. I social sono attivi, ma con il contagocce e io vorrei poter fare di più. Anche perché l'engagement poi cala. E non dite "si ma adesso pensate a voi" perché anche preoccuparsi dell'engagement è pensare a noi. Lasciate fare. Non dimenticare che per me è lavoro.
Sto però riscoprendo il gusto di prendermi  cura di Tommi al 100% e, inizialmente, anche della mamma. Ogni volta che mi chiedeva la padella, arrivavo da lei fiero quasi come se quella fosse piena di un cibo prelibato preparato da me. Invece serviva per fare la pipì. Ero Il Cannavacciuolo della pisciata praticamente. Che immagine!! Poi le coccole, aiutarla ad alzarsi, farle il bagno.... e rinfacciarle che mi ha fregato il periodo di convalescenza che, visto che mi sono operato, sarebbe toccato a me. Sta mariuola.
Lei, in sua difesa, dice che appena di riprende mi farà fare una settimana da Re. Io preferirei una settimana da Rocco, ma a caval donato non si guarda in bocca, quindi sto nel mio.

Ieri io e Tommi siamo andati a fare il tagliando dal dott "B" e il dott. "R". Da soli, senza la mamma, che lei sta ancora giocando a fare quella con le costole rotte 😂 (cucciola).
Di buon mattino ci siamo messi in marcia e, complice proprio l'assenza della mamma, siamo arrivati puntualissimi. Anzi, dieci minuti prima. CIAPA! Cosa impossibile quando c'è lei e il suo ordine/disordine mentale. Bradipona del nostro cuore.
Dopo aver preparato Tommi mi sono tolto uno sfizio incredibile: rientrare in un paio di pantaloni chiusi nell'armadio da diverso tempo. La Sleeve sta dando i suoi frutti, ma ve ne parlerò meglio in un prossimo Caffelatte (rubrica su facebook della quale potete trovare l'ultima punata in oridne cronologico cliccando qui). Vi dico solo che riesco di nuovo ad allacciarmi le scarpe senza ricorrere a 3 o 4  posizioni del kamasutra. Cioè... TOP!

"Dai papà, non mi fare le foto di prima mattina"

Giunti all'ospedale abbiamo fatto fatica a trovare posto. I parcheggi per i disabili non sono molti e quei pochi spesso sono occupati da qualche tizio la cui mamma fa un mestiere antichissimo.
Mi piace chiacchierare con Tommi in quei momenti. "Amore, forse c'è un posto lì... ah no." "Aspetta Tommi... che forse... niente... oggi la vedo grigia per trovare parcheggio. E tu amore come la vedi? Ah già tu non vedi". 

In sala d'attesa abbiamo anche avuto a che fare con un raro esemplare di cercopiteco arrivato ai giorni nostri chissà come. Nonostante il cartello e un sacco di altri posti liberi, il fenomeno si è venuto a sedere proprio accanto a noi. Per un attimo ho percepito il suo disagio e compreso ciò che lo portava ad estranearsi dal mondo e viverlo a modo suo. Infatti il mio senso paterno (sviluppatissimo) mi ha portato a desiderare di potergli dare almeno una parte di quelle cose che sicuramente gli erano mancate da piccolo: tipo i calci nel culo. Ma mi sono trattenuto perché, ultimamente, col fatto che il mio stomaco alla seconda forchettata mi dice basta, sto in piedi per miracolo e magari finisco pure per portarle a casa. Poi ero da solo con Tommi e ho giurato sui Beatles che le risse le faccio solo se ho qualcuno che nel frattempo me lo guarda. Gli ho girato le spalle, ho allontanato Tommi e ho desiderato forte che infartasse. Sono una brutta persona? E allora eravamo in due. Tutto a posto.

Le cose vanno bene. La ph metria fatta qualche settimana fa ha dato esito negativo, il che è positivo. La Nissen (fonduplicatio secondo Nissen e Rossetti) - fatta ad ottobre - sta bene dov'è e com'è e tutto ciò che abbiamo controllato a livello gastroenterologico è nella norma. 

Abbiamo dato ai dottori la notizia del nostro prossimo trasferimento in Romagna, aggiungendo che però continueremo, almeno per il primo periodo, finché non avremo testato il terreno da quelle parti, a essere loro clienti. 

A questo proposito, vi ricordo che stiamo cercando casa nella striscia di costa compresa tra Rimini e Cattolica. Vicina al mare, cucina abitabile, sala, due camere grandi e un bagno con vasca o doccia grande. Piano terreno o ascensore grande e fibra ottica che qui siamo influencer e ci serve 😂. Accettiamo che sala e cucina siano "open space" solo se l'ambiente è veramente "space". Altrimenti ciccia. 
Chi ci aiuterà vincerà un pò di saliva di Tommi sulla maglietta pulita. Accorrete!!!

Come succede a tutte le cose, anche questa pagina di diario è giunta al termine. Vi ho aggiornato su un pò di cose e, con la scusa, controllo se questo caro e vecchio blogspot ha la forza di ospitarci. Se siete arrivati fino a qui, sicuramente ha retto. Altrimenti ne riparleremo molto più avanti, perché al momento il sito è l'ultimo dei nostri pensieri. Tutta colpa o merito di questo 2020.

p.s. in molti mi avete detto che essendo scomparso il sito non sapete più come offrirci un caffè... e allora facciamo come al solito anche qui: 

Se ti piace quello che faccio e pensi sia utile, offrimi un caffè e aiutami a proseguire 👉 PAYPAL

Ci sentiamo alla prossima. 



 



















Commenti

  1. Buongiorno! Forza ragazzi!!!! Avanti tutta💪

    RispondiElimina
  2. Sono viviana mamma di 4 esemplari più unici che rari.....anche noi anche se in maniera molto diversa da voi abbiamo affrontato davvero tanti problemi...tra sindrome rare....malattie reumatologiche interventi ecc ecc ...tanti spavento ma anche come per voi TANTA VOGLIA DI VIVERE! In questo mondo che non sempre ci fa sentire a casa. VI AMMIRO TANTO DAVVERO forza sempre avanti......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Viviana, grazie per essere qui. AVANTI TUTTA! TUTTI!

      Elimina
  3. Buon proseguimento! Un abbraccio forte a Tommi e leggero alla mamma, al babbo una vigorosa stretta di mano ����

    RispondiElimina
  4. Come al solito sei stato chiaro e conciso nel descrivere gli avvenimenti degli ultimi giorni! Nn per niente il tuo libro si legge TUTTO dun botto. Un megabacione a Tommi e a te e Valentina in bocca al lupo per tornare in forma al più presto

    RispondiElimina
  5. Che meraviglia che siete tutti e tre❤️
    Vi ho scoperti oggi per caso e già vi adoro.. adesso compro subito il libro e nel mio piccolo, come potrò, vi offrirò quel caffè che mi piacerebbe offrirvi dal vivo! Vi abbraccio ❤️

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Plomo o plata?

  Siamo stati al Buzzi a fare dei controlli, vi parlo di quello.  E del narcotrafficante che stava in reception nell'hotel in cui ho alloggiato. Vi va? Ok.

Tipo la spada solare del Daitarn 3

Vi racconto di questo periodo strabordante di novità e di cose da fare. Trasloco a cattolica, diversi ricoveri programmati e tanto altro. Ovviamente ci facciamo due risate. Vi va? ok.